Carciofi in umido trifolati in padella

Oggi la nonna ti racconta come preparare dei meravigliosi carciofi cucinati in umido in padella detti trifolati, una ricetta facile e veloce che puoi preparare anche con i carciofi surgelati. Una ricetta light che puoi sfruttare come base per altri piatti o semplicemente come contorno leggero, sano e gustoso. Li puoi utilizzare anche per condire la pasta; come ripieno di torte rustiche o strudel salati; per fare i tortini/sformati di carciofi ecc. Di seguito troverai altre ricette che potrebbero piacerti con i carciofi, le altre sono nella categoria a loro dedicata.

Oggi la nonna ti racconta come preparare dei meravigliosi carciofi cucinati in umido in padella detti trifolati, una ricetta facile e veloce che puoi preparare anche con i carciofi surgelati. Una ricetta light che puoi sfruttare come base per altri piatti
  • DifficoltĂ Molto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitĂ Tutte le stagioni

Ingredienti

Puoi utilizzare sia i carciofi freschi che i carciofi surgelati già puliti. I carciofi freschi sono senza dubbio più saporiti, ma alcune volte andiamo in velocità ed è comodo conservare nel congelatore una bustina di carciofi pronti all’uso! Quando acquisto i carciofi li compro a fasci di 10 o 7, dipende da come li trovo, in questo modo risparmio. Per conservarli, li tratto come dei fiori. Elimino le foglie, taglio il gambo in eccesso, ne lascio circa 20 centimetri, li sciacquo sotto l’acqua corrente e li metto in più vasi con l’acqua. Si mantengono per tanto tempo in modo impeccabile. Anche il prezzemolo tratto allo stesso modo. Scelgo bene i rametti, elimino le foglie rovinate, lo sciacquo sotto l’acqua corrente e metto nei vasi con l’acqua, in questo modo ho il prezzemolo pronto all’uso bello verde e profumato. Sono piccoli dettagli che fanno la differenza.

4 carciofi (o una confezione di carciofi surgelati)
1 filo olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale
prezzemolo tritato
1 bicchiere acqua
81,22 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 81,22 (Kcal)
  • Carboidrati 13,79 (g) di cui Zuccheri 1,15 (g)
  • Proteine 3,35 (g)
  • Grassi 2,73 (g) di cui saturi 0,42 (g)di cui insaturi 0,18 (g)
  • Fibre 6,58 (g)
  • Sodio 265,69 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 111 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Per questa preparazione ti occorrono solo una buona padella antiaderente munita di coperchio, coltelli affilati per pulire e tagliare i carciofi e il tagliere. I coltelli ben affilati sono comodi in cucina per risparmiare tempo durante le varie preparazioni, da quando ho trovato questo affilacoltelli li affilo in un attimo è una bella, comoda e utile invenzione! Ovviamente con i coltelli occorre stare sempre molto attenti e usare le giuste precauzioni. Io oramai affetto e trito in velocità perché cucino da tantissimi anni, ma, mi raccomando, molta attenzione!

Coltelli
Tagliere
Padella antiaderente con coperchio

Passaggi

Quando cucino i carciofi in questo modo non li metto a bagno in acqua acidulata con il limone per evitare che anneriscano per effetto dell’ossidazione, secondo me altera il sapore, ma puoi fare come preferisci. Pulisci tutti i carciofi e man mano li metti in una ciotola con acqua e una spruzzata di succo di limone o segui il mio procedimento per evitare che anneriscano senza l’utilizzo del limone. Ti darò le due versioni. Se vuoi evitare che le mani diventino nere durante la lavorazione dei carciofi, ti consiglio di strofinarle con il succo di limone prima di pulirli o usare dei guanti. Io mi dimentico sempre!

Il mio procedimento senza metterli a bagno in acqua acidulata

Se vuoi fare come me segui queste semplici regole per evitare che anneriscano. In una padella antiaderente versa un filo di olio, inserisci l’aglio tritato a cui avrai eliminato l’anima interna, il germoglio indigesto. Appena l’aglio inizia a sfrigolare aggiungi un dito d’acqua. Quando l’acqua inizia a bollire, pulisci i carciofi, tagliali velocemente, mettili subito nella pentola e girali immediatamente nel liquido bollente per non farli annerire. Lasciali cuocere a fiamma bassa con il coperchio fino a quando sono cotti e tutta l’acqua è evaporata. Aggiungi il prezzemolo trita e sono pronti.

Oggi la nonna ti racconta come preparare dei meravigliosi carciofi cucinati in umido in padella detti trifolati, una ricetta facile e veloce che puoi preparare anche con i carciofi surgelati. Una ricetta light che puoi sfruttare come base per altri piatti

Procedimento con i carciofi surgelati o con carciofi lasciati a bagno in acqua acidulata.

In una buona padella antiaderente versa un filo di olio extravergine di oliva, inserisci l’aglio tritato a cui avrai eliminato precedentemente l’anima interna, il germoglio indigesto, e accendi il gas. Appena l’aglio inizia a sfrigolare aggiungi un dito d’acqua. Quando l’acqua inizia a bollire metti i carciofi ben scolati dall’acqua acidulata o i carciofi surgelati. Rigira bene, copri con il coperchio e lasciali cuocere a fiamma bassa fino a quando sono cotti e tutta l’acqua è evaporata. Aggiungi il prezzemolo tritato al momento, rigira e sono pronti.

Carciofi in umido trifolati in padella per altre preparazioni

Se vuoi usare i Carciofi in umido trifolati in padella per fare la pasta basta che cuoci la pasta prescelta al dente, la scoli conservando un pochino di acqua di cottura, l’aggiungi nella padella in cui ha cucinato i carciofi, vi metti un pochino di acqua di cottura e rigiri bene sul fornello, (la salti in padella) per fare amalgamare il tutto e aggiungi a piacere pecorino o parmigiano grattugiato. Per renderla particolare vi puoi inserire zeste di limone e un pizzico di fior di sale aromatizzato alla liquirizia o polvere di liquirizia. La liquirizia sta molto bene con i carciofi come spiego nella ricetta Pasta con carciofi aromatizzati alla Polvere di liquirizia. Puoi anche aggiungere in sede di impiattamento qualche spicchio di carciofo fritto che conferirà al piatto un elemento croccante.

Se vuoi fare, invece, una bella Teglia di carciofi gratinati al forno detti anche Carciofi in tortiera, basta che accendi e preriscaldi il forno alla massima potenza, versi i tuoi carciofi trifolati in una teglia e, se li vuoi filanti, aggiungi un pochino di caciocavallo tritato o scamorza. Prepari una panura profumata. In un mixer tritatutto, io ho questo ad immersione dotato anche di piccolo tritatutto, metti il pane grattugiato o la mollica di pane, vi aggiungi un pezzettino di aglio, un pochino di prezzemolo e pecorino o parmigiano a piacere. Triti e spargi sui carciofi. Illustro come fare la panura profumata nel video della ricetta dei Carciofi ripieni di mollica e pecorino. Cospargi con un filo di olio e inforni per circa 10 minuti, fino a quando la mollica è ben dorata e gratinata. Credimi, sono buonissimi.

Come leggere il blog/ricettario di Nonna Picetto 🌶

l mio blog/ricettario è suddiviso in Categorie, cliccando sul menù a tendina troverai Il ricettario di Nonna Picetto 🌶 che è l’Indice delle ricette e, a scendere, la possibilità di scegliere le categorie che più t’interessano. Visualizzando il blog dal cellulare/smartphone il menù a tendina lo trovi cliccando/toccando quelle tre piccole lineette parallele presenti sulla sinistra sotto l’intestazione.

Se provi una delle mie ricette o hai dei dubbi, contattami tranquillamente, puoi lasciare un commento, ne sarò contenta, ti risponderò al più presto! Puoi anche contattarmi su Facebook, Instagram, Pinterest ecc.

Un grandioso saluto da Nonna Picetto 🌶

Post, foto e video di Maria Grazia Trocini (Nonna Picetto 🌶)

Se vuoi puoi seguire Nonna Picetto 🌶

su Facebook:

– Pagina Nonna Picetto
– Profilo personale

Gruppo – Non solo Dieta Mediterranea con Nonna Picetto
Pagina – La Nostra Cucina Calabrese con altre spettacolari e competenti blogger calabresi
e su:
Instagram
Twitter 
Linkedin
Gambero Rosso Forum
Pinterest
YouTube
Tik Tok
Canale Telegram


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Nonna Picetto 🌶

Ciao, sono Maria Grazia Trocini, mamma e moglie fin da quando avevo 16 anni, nel 1983. Ti chiederai, perché Picetto? Nel 2007 desideravo iscrivermi al Forum del Gambero Rosso, unico sito per gli appassionati di vini e cucina dell'epoca, non riuscivo a trovare un nickname per poter accedere, tutti i miei tentativi risultavano vani. A quei tempi non c'era l'adsl, internet era lentissimo, quando si doveva caricare una pagina, nell'attesa, potevi farti una passeggiata, prepararti un caffè o guardare ipnotizzata quella rotellina come un'ebete. Dopo svariate prove, ho utilizzato il soprannome di mio figlio minore e, finalmente, ho ottenuto l'agognato risultato. Per il mondo virtuale rimango ancora oggi Picetto e, dato che sono diventata nonna, Nonna Picetto 🌶.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *