Funghi galletti detti anche finferli o gallinacci trifolati in padella

I funghi galletti detti anche finferli o gallinacci sono i miei funghi preferiti cucinati trifolati in padella alla calabrese con aglio, olio, peperoncino, per chi lo gradisce, e un pochino di pomodoro sono ottimi per condire un buon piatto di pasta e anche da offrire come prelibato contorno o inserirli tra gli antipasti caldi e freddi. I finferli hanno un sapore unico e particolare rispetto agli altri funghi inoltre mantengono una consistenza duretta che apprezzo molto. Si mantengono meglio degli altri tipi di funghi in quanto non si formano i vermi. Per conservarli al meglio, se non si possono cuocere subito, consiglio di metterli in frigorifero coperti da una pezzuolina umida e cucinarli entro due giorni. Ti lascio altre ricette con funghi che potrebbero esserti utili.

Ricette 👇👇👇

I funghi galletti detti anche finferli o gallinacci cucinati trifolati in padella sono ottimi per condire la pasta e come prelibato contorno.
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno

Ingredienti

900 g funghi finferli (gallinacci)
1 filo olio extravergine d’oliva
1 spicchio aglio
1 peperoncino fresco (facoltativo a piacere)
q.b. prezzemolo tritato (a piacere)
5 pomodorini ciliegino (o 2 pelati o datterini o passata circa 50 g)
1 pizzico sale

121,48 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 121,48 (Kcal)
  • Carboidrati 20,20 (g) di cui Zuccheri 4,66 (g)
  • Proteine 4,32 (g)
  • Grassi 4,62 (g) di cui saturi 0,45 (g)di cui insaturi 0,01 (g)
  • Fibre 10,40 (g)
  • Sodio 155,28 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Preparazione dei funghi galletti detti anche finferli o gallinacci trifolati in padella

Pulisci i funghi tagliando con il coltello solo la parte del gambo con la terra, quella attaccata al terreno. Mettili in una ciotola con l’acqua, sciacquali velocemente per eliminare i residui di terra e sistemali in uno scolapasta.

Versa l’olio in una padella, aggiungi uno spicchio di aglio tritato a cui avrai eliminato l’anima interna, il germoglio indigesto, il peperoncino e qualche gambo di prezzemolo, io ne avevo poco, se ne metti di più è meglio. Accendi il fuoco e fai riscaldare l’olio con gli aromi. Inserisci il pomodoro (a piacere ciliegini o datterini a pezzi, pomodori maturi senza buccia o 2 pelati o un pochino di passata o pomodoro a pezzi in conserva). Rigira il pomodoro e aggiungi i funghi tagliati a pezzetti. Un pizzico di sale, rigira e copri con il coperchio. Cuoci fin quando tutta l’acqua che perdono i funghi evapora completamente e iniziano a sfrigolare.

A fine cottura, trita il prezzemolo, aggiungilo ai funghi, rigira e spegni. I nostri funghi galletti detti anche finferli o gallinacci trifolati in padella sono pronti. Li puoi usare come gustoso contorno o anche per condire un buon piatto di pasta da servire a piacere con una bella grattata di pecorino o ricotta di pecora stagionata.

Come leggere il blog/ricettario di Nonna Picetto 🌶

l mio blog/ricettario è suddiviso in Categorie, cliccando sul menù a tendina troverai Il ricettario di Nonna Picetto 🌶 che è l’Indice delle ricette e, a scendere, la possibilità di scegliere le categorie che più t’interessano. Visualizzando il blog dal cellulare/smartphone il menù a tendina lo trovi cliccando/toccando quelle tre piccole lineette parallele presenti sulla sinistra sotto l’intestazione.

Se provi una delle mie ricette o hai dei dubbi, contattami tranquillamente, puoi lasciare un commento, ne sarò contenta, ti risponderò al più presto!

E ora, come sempre, un grandioso saluto da Nonna Picetto 🌶

Post, foto e video di Maria Grazia Trocini (Nonna Picetto 🌶)

Se vuoi puoi seguire Nonna Picetto 🌶

su Facebook:

– Pagina Nonna Picetto
Profilo personale

Gruppo – Non solo Dieta Mediterranea con Nonna Picetto
Pagina – La Nostra Cucina Calabrese con altre spettacolari e competenti blogger calabresi
e su:
Instagram
Twitter 
Linkedin
Gambero Rosso Forum
Pinterest
YouTube
Tik Tok
Canale Telegram


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Nonna Picetto 🌶

Ciao, sono Maria Grazia Trocini, mamma e moglie fin da quando avevo 16 anni, nel 1983. Ti chiederai, perché Picetto? Nel 2007 desideravo iscrivermi al Forum del Gambero Rosso, unico sito per gli appassionati di vini e cucina dell'epoca, non riuscivo a trovare un nickname per poter accedere, tutti i miei tentativi risultavano vani. A quei tempi non c'era l'adsl, internet era lentissimo, quando si doveva caricare una pagina, nell'attesa, potevi farti una passeggiata, prepararti un caffè o guardare ipnotizzata quella rotellina come un'ebete. Dopo svariate prove, ho utilizzato il soprannome di mio figlio minore e, finalmente, ho ottenuto l'agognato risultato. Per il mondo virtuale rimango ancora oggi Picetto e, dato che sono diventata nonna, Nonna Picetto 🌶.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *