Spaghetti con nero di seppia seppie e pomodorini o passata di pomodoro

La ricetta di Nonna Picetto 🌶️ degli Spaghetti con nero di seppia, seppie e pomodorini o passata di pomodoro o pelati é buonissima, otterrai un sugo cremoso e avvolgente che esalta a pieno la seppia. Un primo piatto spettacolare che racchiude in se i sapori e profumi del mare, da leccarsi i baffi e fare la scarpetta. Puoi sfruttare questa preparazione per la cucina di tutti i giorni, per pranzi e cene importanti a base di pesce, crostacei e molluschi, per buffet e anche per una spaghettata tra amici. Non serve andare solo al ristorante per mangiare un buon primo piatto a base di pesce, crostacei e molluschi, anche a casa si può preparare con facilità. Pensa che, in questa occasione, come potrai vedere nel video, avevo calato più pasta del dovuto e mi era avanzata, tanto era buona, l’ho mangiata anche a pranzo e cena del giorno dopo ripassata in padella, era buonissima. Ne sono veramente ghiotta. Quando arriva la stagione delle seppie, si possono trovare a buon prezzo e di ottima qualità. La stagione delle seppie generalmente va dalla privare all’autunno, ma si trovano particolarmente in primavera quando vi è la riproduzione e si avvicinano alla costa. Puoi usare anche le seppie o seppioline e il nero di seppia surgelati. Avevo trovato delle meravigliose seppie in offerta e ne ho acquistate due. Le ho fatte pulire in pescheria e mi sono fatta dare anche la sacca con il nero di seppia. Con il cappello ho fatto le Seppie con i piselli, mentre con i tentacoli e il nero questo meraviglioso primo piatto. Prima di andare insieme in cucina ti lascio qualche altra ricetta con pesce, crostacei e molluschi che potresti gradire, inoltre, nella sezione dedicata alla Dieta Mediterranea troverai tante ricette utili per la cucina di tutti i giorni.

Ricette 👇👇👇

Spaghetti con nero di seppia seppie e pomodorini ricetta originale della nonna
  • DifficoltĂ Molto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitĂ Primavera, Estate e Autunno

Ingredienti

Le dosi sono indicative, circa, poco piĂą o poco meno non fa niente, fondamentalmente illustro il procedimento. Come ho detto in precedenza, puoi anche usare le seppie o seppioline e nero di seppia surgelati.

300 g seppia (seppia pulita + la sacca con il nero di seppia)
1 filo olio extravergine d’oliva
1 spicchio aglio
1 peperoncino (facoltativo a piacere)
q.b. prezzemolo
200 g pomodorini (o passata, o pelati, o polpa di pomodoro)
280 g spaghetti (+ o – a piacere)
1 pizzico sale

243,93 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 243,93 (Kcal)
  • Carboidrati 25,90 (g) di cui Zuccheri 5,44 (g)
  • Proteine 15,17 (g)
  • Grassi 8,99 (g) di cui saturi 1,13 (g)di cui insaturi 0,33 (g)
  • Fibre 1,84 (g)
  • Sodio 916,73 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 200 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Passaggi

Preparazione e pulizia della seppia prima della cottura

Se intendi usare le seppie surgelate ti consiglio di farle scongelare precedentemente e lentamente in frigo prima dell’utilizzo sistemandole in una ciotolina perché, anche se confezionate, possono perdere liquidi. Poi le togli dalla confezione e le sciacqui bene sotto al getto dell’acqua fredda e sistemi in uno scolapasta per far scolare prima della cottura.

Se, invece, intendi usare la seppia fresca le devi prima pulire a meno che non te le pulisca il pescivendolo. Per pulirla stacca, tira la parte con i tentacoli dalla testa. Elimina dalla parte con i tentacoli il becco duro che si trova nel centro e gli occhi. Taglia con le forbici o coltello affilato il cappello per aprirlo tutto, oltre alle interiora vi troverai una piccola sacca nera/argentata che contiene il nero di seppia, prelevala delicatamente, cercando di non farla rompere, e sistemala in un piattino. Poi elimina tutte le interiora, lavala bene sotto al getto dell’acqua fredda e mettila a scolare in uno scolapasta prima di procedere alla cottura.

Preparazione degli Spaghetti al nero di seppia e seppie con pomodorini o passata o pelati o polpa di pomodoro

Metti la pentola con l’acqua per cuocere la pasta e 4 pizzichi di sale sul fuoco e portala a bollore. Nel frattempo taglia la seppia a pezzettini piccoli, più o meno tutti della stessa dimensione, e sistemala in un piatto. Versa nella padella un filo di olio, aggiungi i gambi del prezzemolo, il peperoncino, se gradisci le pietanze piccanti, e lo spicchio di aglio tritato o intero per eliminarlo successivamente accendi i gas e fai riscaldare a fiamma vivace. Appena inizia a sfrigolare inserisci la seppia e rigira nel condimento, sempre a fiamma vivace, fino a quando tutti i liquidi sono evaporati e inizia a sfrigolare nuovamente.

Inserisci adesso, a piacere, i pomodorini tagliati a pezzettini, o i pelati spappolati o la passata o la polpa di pomodoro. Un pizzico di sale, poco sale, meglio aggiungerlo, se necessario, a fine cottura e un pochino di acqua. Abbassa ora la fiamma a minimo, copri con il coperchio, e fai cuocere circa 20 minuti fino a quando la seppia risulta tenera e il sugo non è acquoso. Se la seppia risultasse ancora dura e i liquidi si sono assorbiti aggiungi acqua bollente per completare la cottura della seppia.

Quando il sugo sarĂ  oramai cotto, inserisci il nero di seppia spremendo bene la sacca e rigira bene per distribuirlo uniformemente nel sugo. Trita il prezzemolo, aggiungilo al sughetto, mescola e spegni il gas. Cuoci al dente gli spaghetti o le linguine o altro formato di pasta a tua scelta, versali nella padella con il sugo, una mescolata e porta in tavola. I nostri spaghetti, o altro formato di pasta, con seppia e nero di seppia sono pronti per essere assaporati.

Se intendi preparare questo piatto per un’occasione importante, un buffet, una cena con tanti ospiti o una semplice spaghettata, dopo aver insaporito bene la pasta in padella mescolandola al condimento, come suol dirsi, saltata in padella, sistemala in un bel piatto da portata, inserisci una o due posate comode per prendere gli spaghetti o una pinza e sistema in tavola o sul buffet apparecchiati con un bel servizio di piatti che esalti le tue preparazioni.

Conservazione e consigli

Se ti capita di trovare seppie a buon prezzo puoi fartele pulire in pescheria facendotele sistemare separatamente con la sacca del nero in un bicchierino vicino ad ogni seppia e congelarle. Una volta congelate ti consiglio di consumarle entro 1 mese. In questo modo avrai l’opportunità di farti uno spaghetto al volo spettacolare. Se vuoi preparare questo primo piatto per un pranzo o cena importante o vuoi organizzarti per tempo, puoi cuocere il sugo il giorno prima, una volta freddo lo sistemi in un contenitore di vetro con il coperchio e lo riponi in frigo. Io giorno dopo lo scaldi in padella e vi salti la pasta. Se, per caso, ti resta pasta già cotta, la puoi congelare e mangiare quando ti va oppure la ripassassi in padella con l’aggiunta di un mestolo di acqua per riottenere la cremosità perduta. Puoi anche congelare il sugo in comode porzioni e tirarlo fuori quando ti va.

Come leggere il blog/ricettario di Nonna Picetto 🌶

l mio blog/ricettario è suddiviso in Categorie, cliccando sul menù a tendina troverai Il ricettario di Nonna Picetto 🌶 che è l’Indice delle ricette e, a scendere, la possibilità di scegliere le categorie che più t’interessano. Visualizzando il blog dal cellulare/smartphone il menù a tendina lo trovi cliccando/toccando quelle tre piccole lineette parallele presenti sulla sinistra sotto l’intestazione.

Se provi una delle mie ricette o hai dei dubbi, mi vuoi dare qualche consiglio, contattami tranquillamente, puoi lasciare un commento, ne sarò contenta, ti risponderò al più presto! Puoi anche contattarmi su Facebook, Instagram, You Tube, Tik Tok, Pinterest ecc.

Un grandioso saluto da Nonna Picetto 🌶

Post, foto e video di Maria Grazia Trocini (Nonna Picetto 🌶)

COPYRIGHT© ALL RIGHTS RESERVED

Tutti i post, le foto e i video presenti in questo sito sono di proprietà esclusiva di Maria Grazia Trocini, Nonna Picetto, autrice del blog “Il Blog di Picetto”, e sono protetti dalla legge sul Diritto d’Autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Se vuoi puoi seguire Nonna Picetto 🌶

su Facebook:

– Pagina Nonna Picetto
– Profilo personale

Gruppo – Non solo Dieta Mediterranea con Nonna Picetto
Pagina – La Nostra Cucina Calabrese con altre spettacolari e competenti blogger calabresi
e su:
Instagram
Twitter 
Linkedin
Gambero Rosso Forum
Pinterest
YouTube
Tik Tok
Canale Telegram


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Nonna Picetto 🌶

Ciao, sono Maria Grazia Trocini, mamma e moglie fin da quando avevo 16 anni, nel 1983. Ti chiederai, perché Picetto? Nel 2007 desideravo iscrivermi al Forum del Gambero Rosso, unico sito per gli appassionati di vini e cucina dell'epoca, non riuscivo a trovare un nickname per poter accedere, tutti i miei tentativi risultavano vani. A quei tempi non c'era l'adsl, internet era lentissimo, quando si doveva caricare una pagina, nell'attesa, potevi farti una passeggiata, prepararti un caffè o guardare ipnotizzata quella rotellina come un'ebete. Dopo svariate prove, ho utilizzato il soprannome di mio figlio minore e, finalmente, ho ottenuto l'agognato risultato. Per il mondo virtuale rimango ancora oggi Picetto e, dato che sono diventata nonna, Nonna Picetto 🌶.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *